Guida alla Fatturazione elettronica per il B2B

Primi passi verso la fatturazione elettronica tra privati.

Il Decreto sullfatturazione-elettronica-b2ba Fatturazione Elettronica B2B prevede, a decorrere dal 1° gennaio 2017 e su base volontaria, l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei dati di tutte le fatture emesse e ricevute, anche mediante Sistema di Interscambio.

A partire dal 1° gennaio 2017, sarà quindi incentivata l’adozione della Fatturazione Elettronica nelle relazioni tra le imprese, accanto a quella già obbligatoria verso la PA. Per i soggetti che scelgono di avvalersi della fatturazione elettronica vengono meno gli obblighi di comunicazione relativi al cosiddetto ‘spesometro’ e alle ‘black list’ e i contratti di leasing.

In sostanza, coloro che già adottano o adotterano processi di Fatturazione Elettronica si troverebbero agevolati nell’effettuazione della trasmissione telematica e potrebbero coniugare comunicazione commerciale e fiscale consentendo di abolire completamente adempimenti come lo Spesometro e la comunicazione delle operazioni con i Paesi Black List e i modelli INTRA riferiti agli acquisti di beni e servizi, adempimenti burocraticamente tanto onerosi quanto “sgradevoli”, che gravano sull’operatività delle imprese. Il contribuente, poi, otterrebbe rimborsi IVA più veloci.

Nella Guida troverai:

  • I principi tecnologici della Fatturazione Elettronica per il Business to Business
  • Ma in pratica, cosa avviene?
  • Fatturazione B2B: leggi, tempi e riferimenti normativi
  • Calendario
  • A chi è destinata la fattura elettronica B2B
  • Tutti i vantaggi e gli incentivi alla fatturazione elettronica B2B
  • Aumento dell’efficienza e riduzione dei costi

Potrai scaricare la guida al seguente link: Blog TeamSystem

Può interessarti anche:

Inbound Marketing: la strategia vincente per aziende B2B nell’era digitale

Fatturazione elettronica tra privati: al via la sperimentazione

TeamSystem: pronto un hub per la fatturazione elettronica B2B



Comments are Closed